Lettrici e Lettori Forti: il 15 ottobre si presentano i dati della lettura ad alta voce

La lettura ad alta voce come pratica didattica. Un incontro per presentare il progetto e i progressi fatti insieme.

Sabato 15 ottobre Parma ha ospitato l'incontro con Federico Batini e Martina Evangelista all'interno del progetto al quale la nostra scuola ha aderito da più di un anno con 5 classi, tra primaria e secondaria, coinvolte nella sperimentazione.
Dalle 8.45 alle 12.00 a Palazzo del Governatore (Piazza Garibaldi) sono stati presentati i dati del primo anno di attività. Lettrici e Lettori Forti ha introdotto nelle scuole un tempo quotidiano dedicato alla lettura ad alta voce da parte delle educatrici e degli educatori, delle insegnanti e degli insegnanti per le alunne e gli alunni di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Una politica educativa che, attraverso una pratica semplice e potente sviluppa le competenze cognitive di base dei bambini e dei ragazzi, potenzia le loro capacità intellettive, le loro abilità relazionali ed emotive, nonché il pensiero critico, favorendo così un rendimento scolastico positivo e lo sviluppo delle competenze della vita, le cosiddette "life skills".  L’esposizione all’ascolto della lettura ad alta voce quindi favorisce il successo scolastico. L'occasione è servita a chiarire le tipologie di effetti prodotti dalla lettura ad alta voce, a comprendere che questi effetti si possono produrre in tutto il percorso scolare e ad assegnare uno statuto speciale alla didattica della lettura ad alta voce di un adulto per i più piccoli o i più giovani nell'intero sistema educativo e di istruzione.